L’alfabeto degli sprechi della Lega Nord

“Va bene, saranno razzisti però governano bene”, questo il tormentone che ci tocca sentire sempre più spesso sulla Lega Nord, che contribuisce a creare l’immagine del partito duro ma efficiente del nord.
Niente di più falso! Dalle amministrazioni leghiste emergono sprechi, errori, malapolitica tipici della vecchia Democrazia Cristiana.
15 anni di Lega in Provincia sono stati lunghi, noi abbiamo scommesso che avremmo trovato solo per il mandato di Muraro almeno uno spreco per ogni lettera dell’alfabeto.

E quindi eccolo: L’Alfabeto degli sprechi di Muraro!

A

Anguille  Per lo “studio delle anguille” l’amministrazione provinciale ha stanziato 21.600 €: una spesa sicuramente inderogabile!

B

 Bagno  Il bagno del Presidente della Provincia nella nuova sede del Sant’Artemio misura 17 metri quadrati e dispone di uno specchio di 5 metri quadrati, il minimo indispensabile, insomma…

C

 Corte dei conti  La Sezione regionale di controllo per il Veneto della Corte ha sancito che dal bilancio 2007 della Provincia: “emergeva un aumento della spesa di personale nel 2007 rispetto al 2006” per cui non risultava rispettato il vincolo del patto di stabilità.

D

 Dvd  La caccia deve essere adeguatamente celebrata e quindi la Provincia ha stanziato 9.484 € per la realizzazione di 4.000 dvd e relative brochure di un “video illustrativo sulla cattura di fauna selvatica della provincia di Treviso”, ovviamente comprensivo di ”interviste al Presidente Leonardo Muraro e all’Assessore Mirco Lorenzon”. Come avremmo potuto farne a meno?

E

 Enogastronomia  Poteva mancare in Provincia uno studio sull’enogastronomia trevigiana? Assolutamente no. La giunta Muraro ha provveduto di conseguenza stanziando 7.000 € da destinare a colmare questa gravissima lacuna!

F

 Frana  Lo scorso 3 novembre una frana ha minacciato l’abitazione di una famiglia di San Pietro di Feletto, costretta a sfollare. La frana sarebbe dovuta alla mancata manutenzione degli scoli ed alla rottura dei canali di scarico della strada provinciale 37: poiché le questioni sono state ripetutamente segnalate alla Provincia, che non è intervenuta, la famiglia le ha fatto causa.

G

 Gare  Nel pieno della crisi, tra 2009 e 2010, il Presidente Muraro ha trovato nel bilancio della Provincia 360.000 € per sponsorizzare alcune gare ciclistiche, sostenendo che queste manifestazioni sono utili all’economia: ma se sono così utili perché non le sponsorizzano le aziende e le loro associazioni di categoria?

I

 Inaugurazione  Campagne stampa, inviti e festeggiamenti vari per l’inaugurazione della nuova sede provinciale al Sant’Artemio sono costate, sempre nel bel mezzo della crisi, 108.000 e dei contribuenti che avrebbero sicuramente compreso le ragioni di una inaugurazione meno fastosa che permettesse di utilizzare parte di quei soldi per le famiglie o le aziende in difficoltà.

L

 Lavoro  Mentre non lesina decine o centinaia di migliaia di euro per sponsorizzazioni, inaugurazioni e propaganda di ogni sorta, il Presidente Muraro è stato molto meno munifico per quanto riguarda gli interventi a favore dei lavoratori che hanno perso l’occupazione posto e dei giovani che non la trovano: risparmiando sulla propaganda si sarebbe potuto spendere probabilmente il doppio di quanto stanziato finora per contrastare gli effetti della crisi.

M

 Memoria  Grazie al “delicato” intervento di ristrutturazione del complesso del Sant’Artemio si è persa la memoria del luogo in cui decine di migliaia di persone hanno vissuto e sofferto nell’arco di decine di anni: centinaia di alberi tagliati padiglioni ad un piano diventati di due piani, passerelle aeree, nuovi edifici e sopraelevazioni hanno stravolto l’ex-manicomio rendendolo irriconoscibile.

N

 Nomine  Tutte le nomine nelle società partecipate dalla Provincia (La Marca, ASCO TLC, Veneto Strade…) sono state effettuate unicamente sulla base della fedeltà leghista dei prescelti, lasciando qualche scranno al PDL. Così la Casta Padana attribuisce poltrone e relative prebende (alcune anche da decine di migliaia di euro all’anno), senza riguardo al fatto che i nominati abbiano o meno le competenze necessarie per guidare un’azienda.

O

 Ottanta   Dagli 60 ai 100 milioni di euro è il costo dell’operazione di ristrutturazione del Sant’Artemio e della bretella di collegamento con il casello autostradale di Treviso Nord. E’ stata spesa una cifra enorme per finanziare la quale la giunta Muraro ha dovuto cedere immobili prestigiosi e contrarre mutui che peseranno per anni ed anni sulle casse provinciali.

P

 Pescatori  Se i cacciatori hanno avuto il loro dvd, i pescatori non potevano rimanere con le mani vuote e così la Provincia ha commissionato (per una spesa di 22.800 €) un “sondaggio sulla soddisfazione dei pescatori” di cui sicuramente non potevamo fare a meno

Q

 Qualità  Secondo le annuali indagini del Il Sole 24 Ore sulla qualità della vita nelle province italiane, la provincia di Treviso è scesa dal 26° posto del 2006 (quando Muraro è stato eletto) al 38° posto del 2010: non c’è che dire, un “ottimo” risultato per il quinquennio di Muraro!

R

 Reggia  Non può essere definita altrimenti la sovradimensionata, faraonica sede al Sant’Artemio, sia per il suo costo che per l’enorme quantità di metri cubi a disposizione di amministratori ed uffici: non è un po’ troppo per un ente di cui molte volte si fatica comprendere l’utilità?

S

 Stranieri  I lavoratori con cittadinanza non italiana (e quindi la stragrande maggioranza degli stranieri presenti nella Marca) sono stati esclusi dall’accesso al fondo per il sostegno ai disoccupati e ai cassintegrati stanziato dalla Provincia nel 2009: una discriminazione palese.

T

 Televisione  Desideroso di far conoscere ai cittadini le proprie gesta, il Presidente Muraro ha stanziato 200.000 € per spot televisivi ed altri 80.000 € per un improbabile “TG della Provincia”, il tutto nella seconda parte del suo mandato, quella più vicina alle elezioni. Ma non è propaganda!

U

 Università  Un paio d’anni fa la Provincia sembrava intenzionata ad impegnarsi perché a Treviso nascesse una sede della “università europea per il turismo”, in collaborazione con l’ateneo internazionale per il turismo di Tirana. A parte il fatto che non veniva proposta certo la collaborazione con la Sorbona o con Oxford, dell’immaginifico progetto non si è più saputo nulla…

V

 Vetro  Per la “modica” cifra di 12.840 € la sala del Consiglio Provinciale al Sant’Artemio è stata dotata di un tavolo in vetro di cui, tra l’altro, è sconosciuto l’utilizzo: non era proprio possibile trovare un mobile dignitoso ma un po’ meno costoso?

Z

 Zaia  Per non togliere a nessuno i propri “meriti”, va ricordato che una parte importante dei progetti che Muraro ha portato a compimento (a cominciare da quello del Sant’Artemio) sono stati voluti, impostati e finanziati dalle giunte presiedute da Zaia, predecessore di Muraro in Provincia. Certo, Muraro ha fatto poco o nulla per migliorare la situazione che ha trovato.

Hai altre da aggiungerne? SCRIVICI e commenta!

Annunci

One thought on “L’alfabeto degli sprechi della Lega Nord

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...